Il cranio rivisitato

490,00

QUANDO: 13-15 settembre 2019
DOVE: Via Emilio Zago 8, Bologna

Il modello meccanico attualmente più diffuso ed insegnato in osteopatia nel’ambito craniale data circa dagli anni quaranta. Totalmente innovante a quell’epoca, si è ritrovato progressivamente in contradizione con certi dati e concetti sviluppati ulteriormente in più campi scientifici.

 

Programma

1o giorno  
Introduzione:

Presentazione generale del corso
Dove si situa il corso nel contesto attuale della ricerca – rapporti tra pratica e ricerca
I tessuti della testa : necessità (o no) di considerarli differentemente degli altri

Pratica : esercizi palpatori con il palloncino

Modulo 1 : le suture

Ruolo e evoluzione
Le suture della base e della volta
Età di chiusura
Ruolo e proprietà meccaniche delle suture in-vivo

Modulo 2 : nozioni fondamentali di meccanica dei materiali

I differenti tipi di sollecitazione
Nozioni di sforzi e deformazioni
Come si determinano le proprietà meccaniche di un materiale : la prova di trazione
Deformazioni reversibili e irreversibili
Comportamento elastico, plastico, visco-elastico
La rottura di fatica

Modulo 3 : proprietà meccaniche dei tessuti viventi

Il caso particolare del tessuto osseo
Deformazioni della tibia misurate in-vivo

Pratica : esercizi palpatori sulla tibia

2o giorno
Modulo 4 : proprietà meccaniche del cranio

Sollecitazioni, sforzi et deformazioni frequenti

Pratica : esercizi palpatori sulla testa

Modulo 5 : differenti astati di equilibrio, multistabilità

Introduzione alle nozioni di stato di equilibrio stabile e meta-stabile
Applicazioni allo svolgimento tessutale

Pratica : esercizi palpatori sulla testa

3o giorno 
Modulo 6 : analisi critica del modello di W. G. Sutherland

Analisi critica dell’idea originale di Sutherland in confronto ai dati disponibili oggi
Potenziali influenze
Modelli esplicativi alternativi

Pratica : approccio palpatorio della base et della volta

Modulo 7 : I muscoli

Sollecitazioni consecutive alla contrazione dei muscoli mastocatori
Meccanotrasduzione al livello delle suture
Ruolo dei muscoli nella crescita del cranio

Pratica : approccio palpatorio del volto e dell’apparato manducatorio

Modulo 8 : il liquido cefalorachidiano

Storico della scoperta
Evoluzione delle ricerche per quanto riguarda la produzione, il riassorbimento e le fluttuazioni
Stato attuale delle conoscenze

Conclusione : riassunto del secondo giorno

Domande/risposte

Il docente

Dopo aver ottenuto la laurea di Ingegnere Industriale in Belgio, Marco Gabutti ha seguito una formazione a tempo pieno in osteopatia a Parigi. Si stabilisce subito in Normandia con Pierre Tricot, con il cui collabora ed insegna per più di cinque anni. Nello stesso tempo incomincia una carriera di docente al COS-Nantes ed al CEESO di Parigi. Nel 2012, entra nel programma di Professional Doctorate della British School of Osteopathy a Londra. Nel 2014, pubblica nel International Journal of Osteopathic Medicine, con Jerry Draper-Rodi, un articolo che propone di aggiornare il modello esplicativo usato ed insegnato nell’ambito craniale, basandosi sui dati recenti e i modelli disponibili nel campo della meccanica dei tessuti viventi.

Dove

Sede AbeOS Bologna: Via Emilio Zago, 8

Quando

13-15 settembre 2019

Dedicato a:

Osteopati e studenti in osteopatia

Certificato

Attestato di Frequenza rilascio dalla scuola AbeOS

Reviews

There are no reviews yet.

Be the first to review “Il cranio rivisitato”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Your Rating

Category: